Bioluminescent worms, armed beetles and zombie ants


I’ve always been fascinated by ethology; but are especially attracted by the extreme behavior that living things develop in order to survive. According to studies by the researchers, the strange behavior of animals can be determined both by their genetic acquired on the basis that the habitat in which they live. However, behaviors that are instinctive or acquired, it is well known that some animals have very strange and unusual behavior. Here I report three examples of behaviors of insects that I was very impressed; one of which. I have been a participant in New Zealand. Continua a leggere “Bioluminescent worms, armed beetles and zombie ants”

La visione dermica


La visione dermica o visione paroptica, è la presunta capacità di vedere con la pelle. Se fosse possibile accettarla come fatto reale, essa farebbe pensare che la pelle contenga dei fotorecettori o dei recettori sensibili ai differenziali elettrostatici. Alternativamente, non è escluso che la visione dermica sia un fenomeno paranormale. Uno degli esponenti più noti della visione dermica fin dagli anni 30; fu Kuda Bux, un attore di varietà pakistano che si è specializzato nel leggere, nell’andare in bicicletta e nel guidare l’automobile con gli occhi bendati.

Continua a leggere “La visione dermica”

La Dea della Beatitudine e il suo plutonio


Negli anni 60 l’Himalaya era ancora considerato lo Shangri-La dell’esplorazione, un luogo selvaggio e leggendario libero dalla celebrità che lo avrebbe caratterizzato grazie all’alpinismo della fine del XX secolo. La storia che sto per raccontare riguarda la 24 esima montagna più alta del mondo, il Nanda Devi (7.816m), che si trova in India nel Grande Himalaya nel settore settentrionale dell’ Uttar Pradesh nel dominio della regione del Kumaum, una delle zone con più alta densità di popolazione al mondo.

Continua a leggere “La Dea della Beatitudine e il suo plutonio”

Rambo rivive in Papua Nuova Guinea


La Papua Nuova Guinea, è la seconda isola più grande del mondo dopo la Groenlandia, è il regno della complessità, la cui estrema varietà ambientale si riflette nella frammentazione di popoli, di lingue, di costumi e di usanze come in nessun altro paese al mondo. E’ un caleidoscopio etnico, un mosaico linguistico e culturale: poco più di sette milioni di abitanti tra Papua Nuova Guinea e Irian Jaya nel loro insieme parlano quasi mille idiomi differenti, circa un quinto di tutti quelli parlati sul pianeta. Qui tra angoli di preistoria nascosti dal tempo e dalla natura, sopravvive ancora qualcosa dell’essere umano originario, colui che deve quotidianamente adoperarsi per risolvere i problemi relativi al cibo e alla sopravvivenza. Continua a leggere “Rambo rivive in Papua Nuova Guinea”

Benvenuti a Christmas island


La prima cosa che si può immaginare pensando a Christmas Island, è di un luogo con temperature fredde come la Lapponia, con distese di ghiaccio e vaste aree disabitate. Caratterizzato da lunghe notti con freddo pungente dell’artico; popolato da persone molto cordiali e gentili, contornato da profonde foreste popolate da animali selvatici.
Continua a leggere “Benvenuti a Christmas island”

Le inondazioni secche


“Nel 1179 molti astrologi Orientali, Cristiani, Giudei e Arabi predissero per il mese di settembre del 1186 una grande congiunzione planetaria che come conseguenza avrebbe avuto la distruzione della terra, per la violenza dei venti, delle acque e delle tempeste.
Furono sette anni di profonda sofferenza, si dice, nessuno dubitò della fine del mondo ma non accadde nulla! ”           

Un’ analoga congiunzione planetaria si verificò a distanza di oltre 300 anni …”


Continua a leggere “Le inondazioni secche”

Eventi terrestri interpretati come esperienze extraterrestri


Nel 1896 mentre Henry Ford costruiva la sua prima automobile e in Canada nella regione del Klondike iniziava la famosa corsa all’oro, gli Stati Uniti furono investiti da un’ondata di racconti di misteriose aeronavi che a detta di molti testimoni oculari solcavano il cielo sopra città e fattorie. Nel link sottostante un sottofondo musicale adatto per leggere questo post, tratto dalla colonna sonora di un classico del cinema di fantascienza “Ultimatum alla Terra“:

Continua a leggere “Eventi terrestri interpretati come esperienze extraterrestri”

The dry floods


“In 1179 many Eastern, Christian, Jewish and Arab astrologers predicted a great planetary conjunction in September 1186, which would result in the destruction of the earth by violent winds, waters and storms.
It was seven years of deep suffering, it is said, no one doubted the end of the world, but nothing happened! ”           

A similar planetary conjunction occurred more than 300 years later…”


Continua a leggere “The dry floods”

UNCONTACTED


Did you know that on earth there are still a few ethnic groups who have never had contact with the civilized society. Examples of these tribes are located in four continents: Asia, Oceania, North America and South America. These human groups, although their knowledge of great anthropological interest, they are not contacted by scholars for choice of the latter: it could infect the natives with viruses for which their immune system is not prepared and cause extinction. How ‘already’ happened in the past with the colonization of the Spanish in America; that common diseases such as infections or influence in Europe, decimated the conquered populations. Continua a leggere “UNCONTACTED”

The dermal vision


The dermal vision or paroptica vision , is the alleged ability to see with the skin. If it were possible to accept it as a real fact, it suggests that the skin contains photoreceptors orreceptor sensitive to electrostatic differential Alternatively, it is possible that the dermal vision is a paranormal phenomenon.

Continua a leggere “The dermal vision”

The 150 hardest miles in the world


This territory is among the least impenetrable on the planet and extremely dangerous. It is a thick jungle where there are no roads to go; it swarms with insects, dangerous animals and almost everyone should stay away from it just for these reasons. If you are looking for adventure, you have to look elsewhere! It is also frequented by paramilitary armies, drug traffickers, illegal migrants, indigenous tribes and everyone could be adverse!


Continua a leggere “The 150 hardest miles in the world”

The strange cult of cargo ships


The worship of cargo ships, more commonly known as the “cargo cult”, is part of a social and religious movement of the inhabitants of Malanesia, a group of South Pacific islands to the north-west of Australia, which includes Papua New Guinea, New Caledonia, Fiji and Vanuatu. The cults of ships and cargo planes began with the growing tension between the remote tribal populations, and armies engaged in the war in the Pacific.

Continua a leggere “The strange cult of cargo ships”