Planet Borneo


About a year ago I went to Malaysian Borneo, a unique place of its kind in the natural environment where the natural environment is presented under various and indefinite aspects, its beauty seems inexhaustible as its natural resources. Entering the jungle is a unique and unparalleled experience as it is a territory where man is still in complete harmony with the multiformity of nature, with the succession of seasons and years.

Because of its geographical position, far from everything and everyone, it is called the “Lost World”.

Continue reading “Planet Borneo”

Advertisements

Lo strano culto delle navi da carico


Il culto delle navi da carico, più comunemente conosciuto come “il cargo cult“; fa parte di un movimento sociale e religioso degli abitanti della Malanesia, un gruppo di isole del Pacifico meridionale a nord-ovest dell’Australia, di cui fanno parte la Papua Nuova Guinea, Nuova Caledonia, Isole Figi e Vanuatu. I culti delle navi e degli aerei da carico ebbero inizio della crescente tensione fra le popolazioni tribali remote, e gli eserciti impegnati nella guerra nel Pacifico.

Continue reading “Lo strano culto delle navi da carico”

Welcome to Christmas island


The first thing you can imagine thinking of Christmas Island, is a place with cold temperatures as Lapland, with expanses of ice and vast uninhabited areas. Characterized by long nights with the bitter cold of the Arctic, populated by very friendly and nice peoples, surrounded by deep forests populated by wild animals.

Continue reading “Welcome to Christmas island”

La visione dermica


La visione dermica o visione paroptica, è la presunta capacità di vedere con la pelle. Se fosse possibile accettarla come fatto reale, essa farebbe pensare che la pelle contenga dei fotorecettori o dei recettori sensibili ai differenziali elettrostatici. Alternativamente, non è escluso che la visione dermica sia un fenomeno paranormale. Uno degli esponenti più noti della visione dermica fin dagli anni ’30; fu Kuda Bux, un attore di varietà pakistano che si è specializzato nel leggere, nell’andare in bicicletta e nel guidare l’automobile con gli occhi bendati.

Continue reading “La visione dermica”

Rambo rivive in Papua Nuova Guinea


La Papua Nuova Guinea, è la seconda isola più grande del mondo dopo la Groenlandia, è il regno della complessità, la cui estrema varietà ambientale si riflette nella frammentazione di popoli, di lingue, di costumi e di usanze come in nessun altro paese al mondo. E’ un caleidoscopio etnico, un mosaico linguistico e culturale: poco più di sette milioni di abitanti tra Papua Nuova Guinea e Irian Jaya nel loro insieme parlano quasi mille idiomi differenti, circa un quinto di tutti quelli parlati sul pianeta. Qui tra angoli di preistoria nascosti dal tempo e dalla natura, sopravvive ancora qualcosa dell’essere umano originario, colui che deve quotidianamente adoperarsi per risolvere i problemi relativi al cibo e alla sopravvivenza. Continue reading “Rambo rivive in Papua Nuova Guinea”

The oldest Indian religion of non-violence


About a year ago i read a wonderful book called “Nine Lives”, which speaks of the living link between past and present in religious terms in Indian society. Hence was born my curiosity on Jainism which is considered one of the oldest religions in the world. Jainism arose from the same environments heterodox Indian classical, in the plain of the Ganges in the first century BC; and is slightly older than the Buddhism but very similar. Is defined ad as the “pre-Buddhism”, but in fact is much more demanding and extreme. Continue reading “The oldest Indian religion of non-violence”

Le ambigue rovine di Nan Madol


In una zona remota dell’oceano Pacifico si trova uno straordinario sito archeologico quasi sconosciuto. Il suo nome è Nan Madol e partendo dall’Europa o dall’America occorrono decine di ore di volo per raggiungerlo. Si trova in Micronesia, su un isola chiamata Pohnpei (Ponapé), situata a oltre 1600 km a est di Guam. L’isola e’ distante centinaia di chilometri dalle terre più vicine, ed e’circondata da un’insidiosa barriera corallina che la separa dal resto del mondo. Se non si conoscono bene queste acque è difficile raggiungerla incolumi.

Continue reading “Le ambigue rovine di Nan Madol”

The dermal vision


The dermal vision or paroptica vision , is the alleged ability to see with the skin. If it were possible to accept it as a real fact, it suggests that the skin contains photoreceptors orreceptor sensitive to electrostatic differential Alternatively, it is possible that the dermal vision is a paranormal phenomenon.

Continue reading “The dermal vision”

Vermi bioluminescenti coleotteri armati e formiche zombie


Da sempre sono affascinato dall’etologia; ma soprattutto sono attratto dai comportamenti estremi che gli esseri viventi sviluppano per sopravvivere. Stando agli studi effettuati dai ricercatori, i comportamenti strani degli animali possono essere determinati sia dalla loro genetica; che acquisiti in base all’habitat in cui vivono. Ad ogni modo, che siano comportamenti istintivi o acquisiti, è ben risaputo che alcuni animali hanno dei comportamenti davvero strani e insoliti. Qui di seguito riporto tre esempi di comportamenti di insetti che mi hanno molto colpito; di cui uno sono stato anche partecipe in Nuova Zelanda.

Continue reading “Vermi bioluminescenti coleotteri armati e formiche zombie”

Benvenuti a Christmas island


La prima cosa che si può immaginare pensando a Christmas Island, è di un luogo con temperature fredde come la Lapponia, con distese di ghiaccio e vaste aree disabitate. Caratterizzato da lunghe notti con freddo pungente dell’artico; popolato da persone molto cordiali e gentili, contornato da profonde foreste popolate da animali selvatici.

Continue reading “Benvenuti a Christmas island”

Siberia: terra di santi di guaritori e di sette segrete


Con i suoi undici milioni di chilometri quadrati la Siberia è uno dei territori più vasti e remoti del pianeta. Per generazioni i russi lo hanno utilizzato come luogo di raccolta per tutti i generi di esuli religiosi e prigionieri. La prima cosa che bisogna pensare a proposito della Siberia, è l’idea di uno spazio vasto e desolato in cui vive pochissima gente. I russi lo hanno sempre visto come uno spazio vuoto che si trovava lì per essere colmato, ma purtroppo non ci riuscirono mai in quanto era troppo vasto! Non c’erano strade adatte per viaggiare per il paese; e questo ha contribuito al senso di isolamento che la comunità russa provava in questo ambiente freddo e ostile.

Continue reading “Siberia: terra di santi di guaritori e di sette segrete”

The strange cult of cargo ships


The worship of cargo ships, more commonly known as the “cargo cult”, is part of a social and religious movement of the inhabitants of Malanesia, a group of South Pacific islands to the north-west of Australia, which includes Papua New Guinea, New Caledonia, Fiji and Vanuatu. The cults of ships and cargo planes began the growing tension between the remote tribal populations, and armies engaged in the war in the Pacific.

Continue reading “The strange cult of cargo ships”